Qui SPAL. RASTELLI e il "Senatore" VIVIANI "ACCENDONO" LA VIGILIA: "a Lecce per credere al secondo posto"

Venerdì 9 Aprile 2021 | Marco Errico | Ospiti

FERRARA - Il tecnico Massimo Rastelli e il regista biancoazzurro Federico Viviani annunciano una SPAL con il coltello tra i denti a Lecce, per agganciare addirittura in corsa l'ultimo treno della lotta per la promozione diretta.

Ecco alla vigilia della partenza per il Salento le parole del mister estense e del suo calciatore di maggiore rilievo tecnico nella manovra offensiva (FOTO SOPRA RASTELLI IN UN PRECEDENTE CONTRO IL LECCE, SULLA PANCHINA DELLA CREMONESE).

Verso Lecce, parla Rastelli - “Valoti è tornato al 100%, anche Asencio si è allenato bene. Pur non avendo i novanta minuti nelle gambe saranno utili. Il Lecce ha grandi individualità, sono reduci anche loro dalla A. Poi hanno talenti stranieri poco conosciuti, ma molto dinamici e di qualità. Sono stati discontinui all'inizio, ora hanno trovato la strada. Noi penseremo a pungerli nei punti deboli che hanno e che conosciamo: da Lecce passa l'ultima opportunità per agganciare il discorso secondo posto e sperare nella promozione diretta".

Verso Lecce, parla Viviani - “Il nostro obiettivo deve essere assolutamente la vittoria, per avere quella spinta in più per finire il campionato nel modo migliore. E' una tappa fondamentale per la classifica, vincendo possiamo prendere un trampolino di lancio per raggiungere la promozione diretta, mettendoci anche lo scontro diretto a favore. Tornare in A renderebbe questo gruppo orgoglioso anche delle difficoltà che ha dovuto superare quest'anno, soprattutto in termini di imprevisti e infortuni".