CORINI CI CREDE: "spingeremo al massimo. Pensiamo una gara alla volta"

Giovedì 6 Maggio 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Nella conferenza stampa della vigilia di questo Lecce-Reggina, il primo pensiero di Eugenio Corini è per il momento difficile che sta vivendo il suo capitano, Marco, Mancosu.

Ecco tutti i temi toccati dal tecnico del Lecce.

Mancosu - "Marco è un ragazzo straordinario, il suo è stato un atto di grande coraggio. In questi mesi ha sofferto tanto, le persone più care gli sono state vicino e anche noi come squadra abbiamo fatto di tutto per fargli sentire il nostro affetto. In un momento di grande difficoltà ha reagito in maniera straordinaria, dimostrando grandi valori anche sul piano umano. Il suo esempio deve farci capire che nella vita ci sono tante battaglie e bisogna trovare la forza e la voglia per affrontarle. Porteremo in campo il suo spirito contro la Reggina".

Imprevedibilità del campionato - "Dopo la sconfitta di Monza è cambiato soprattutto il fatto che non siamo più padroni del nostro destino. Dovremo cercare di vincere le ultime due partite e poi vedere cosa fanno gli altri, questo comunque è un campionato imprevedibile in cui può accadere di tutto. Dobbiamo provare a ribaltare la situazione, non lasceremo nulla di intentato sino a quando l'aritmetica ci lascerà un piccolo spiraglio".

Avversario - "La Reggina con Baroni ha avuto un rendimento straordinario, nel girone di ritorno hanno fatto i nostri stessi punti. Ha attaccanti di valore, gli esterni sono veloci e sono bravi ad attaccare la profondità. Inoltre a centrocampo hanno gente di qualità e dietro sono aggressivi, insomma una squadra completa in ogni reparto. Per batterla domani, sappiamo di dover giocare una grande partita".

Attacco - "Per quanto riguarda il reparto avanzato, Rodriguez Delgado ha caratteristiche simili a quelle d Pettinari. Yalcin l'ho visto poco in partita, ma ha qualità importanti. Come Stepinski, che a Monza ha giocato una partita di grande livello, servendo anche due palle importanti in zona gol a Mancosu e Nikolov. Insomma le soluzioni non mancano, sceglierò l'opzione migliore per la formazione iniziale, sapendo che comunque posso contare anche su delle valide alternative a gara in corso".

Mediana - "A centrocampo ho diverse risorse da gestire, adesso servono passo, energie e soprattutto qualità. Dovremo puntare molto sul palleggio, anche perchè con il caldo diventa fondamentale gestire il pallone e mantenere la giusta distanza tra i reparti. In quest'ottica nelle ultime partite ho ruotato diversi uomini, cercando di dare del minutaggio a tutti anche con le sostituzioni a gara in corso".

Promozione diretta - "Dobbiamo pensare solo alla Reggina. In questo momento abbiamo gli stessi punti del Monza, ma siamo in svantaggio negli scontri diretti. Mentre con la Salernitana siamo in vantaggio, ma abbiamo due punti in meno. Credo fortemente nella promozione, ci crediamo tutti e sino alla fine spingeremo al massimo per centrare l'obiettivo".