PARLA CORINI: "orgoglio, determinazione e lucidità, ho visto un bel Lecce. Ci proviamo sino alla fine"

Martedì 4 Maggio 2021 | Marco Errico | News

MONZA - Eugenio Corini “battezza” come immeritata la sconfitta del Lecce e giudica positiva la prova dei suoi. Ecco le sue parole in Sala Stampa al “Brianteo”.

Delusione - "C'è grande rammarico, perchè la prestazione la squadra l'ha fatta. Il primo tempo è stato equilibrato, poi è arrivato il gol di Barberis, ma noi avevamo fatto qualcosa in più. Nella ripresa abbiamo spinto, a parte i primi dieci minuti abbiamo creato diversi presupposti per andare a pareggiare. E la sensazione era che se ci fossimo riusciti avremmo potuto provare anche a vincerla, perchè stavamo meglio del Monza. Abbiamo la consapevolezza di aver fatto una gara importante contro una squadra forte. C'è grande delusione ma dobbiamo avere la forza di trasformarla in energia e cercare di battere la Reggina nella prossima gara".

Rincorsa - "E' un campionato imprevedibile, c'è grande equilibrio. Anche oggi la Salernitana ha vinto in pieno recupero, mancano due partite e può succedere di tutto. Non c'è nulla di scontato, adesso noi dobbiamo provare a battere la Reggina e vedere cosa faranno le altre, perchè ora dobbiamo rincorrere. Sino a quando ci sarà la possibilità aritmetica di arrivare al secondo posto, noi dobbiamo provarci".

Lucidità - "Sono molto contento della prestazione, i ragazzi hanno fatto quello che avevo chiesto con orgoglio, determinazione, lucidità. E questa è la base dalla quale ripartire. L'abbiamo costruita in 9 mesi di lavoro e dobbiamo continuare su questa strada anche nelle ultime due partite. Ci proveremo sino alla fine, se non ce l'avremo fatta ci saremo preparati al meglio per andare a prenderci la serie A attraverso i play off".

Sosta - "Difficile dire se la sosta abbia influito sul nostro finale di campionato. E' comunque una riflessione da fare, perchè dopo Vicenza c'era lo slancio e la volontà di giocare. Purtroppo sono accadute cose che non possiamo controllare, la squadra si è preparata bene e le prestazioni sia in casa con il Cittadella che a Monza sono state fatte. Prendiamo gol con giocate e tiri da fuori area, noi colpiamo i pali. Questo è un momento che non ci premia, ma proprio quando la strada si fa più stretta dobbiamo essere più forti sul piano mentale e provarci sino alla fine".