Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SI RIAPRE TUTTO: "saltano" Chievo Verona e Avellino? NOVARA, CATANIA, TERNANA E SIENA in fila per la B

Mercoledì 18 Luglio 2018 | Marco Errico | News

ROMA - Non c'è soltanto la Serie A a forte rischio in casa Parma (CLICCA QUI PER LE RICHIESTE PESANTISSIME DELLA PROCURA FEDERALE). Anche per il Chievo Verona la magistratura del calcio ha chiesto una condanna tale che sarebbe automatica la retrocessione in Serie B, se applicata alla classifica del campionato appena terminato.

La Procura Federale ha chiesto 15 punti di penalizzazione per il club del patron Campedelli, con valore afflittivo, ossia da scontare nel campionato 2017/2018. Considerando che il Chievo Verona l'ha chiuso con 5 punti di vantaggio sulla zona salvezza in caso di accoglimento della richiesta dell'accusa sarebbe immediata la discesa in Serie B e il salvataggio del Crotone arrivato terz'ultimo.

L'inchiesta è quella delle presunte plusvalenze fittizie appostate in bilancio per far quadrare i conti per la concessione della Licenza Nazionale per disputare la Serie A. Allo stesso modo sono stati chiesti 15 punti di penalizzazione per il Cesena, che però non ha neppure presentato istanza di ricorso alla esclusione dalla Serie B e viaggia verso il Tribunale Fallimentare a braccetto con il Bari.

Sarebbero Novara, Siena, Catania e Ternana, queste quattro società, a contendersi, secondo quanto trapela da ambienti federali, gli ultimi due posti rimanenti in B, con l'opportunità che ce ne sia anche un terzo per completare l'organico, qualora la fideiussione allegata alla domanda di iscrizione dell'Avellino sia considerata dalla COVISOC irregolare o giunta fuori tempo massimo.