Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Arrivava il Galatina del boss, tutti si scansavano. CAMPIONATI TRUCCATI, 9 anni di carcere. LA SENTENZA

Martedì 13 Novembre 2018 | La Redazione | Cronaca

LECCE - La giustizia ha presentato il conto ai personaggi coinvolti nell'inchiesta sul calcio truccato nel Salento, sfociato nell'operazione "Off Side".

Nove anni e quattro mesi di carcere sono stati inflitti a Luciano Coluccia, nove anni al figlio Danilo: sono le condanne più pesanti disposte dal giudice Alcide Maritati per gli imputati del processo che hanno deciso di ricorerre al rito abbreviato. Condanne pesantissime, dunque, considerato lo sconto della pena. Disposto anche il risarcimento alla FIGC di 10mila Euro simboliche per i danni morali ricevuti dalle partite inquinate.

Secondo l'accusa i due avrebbero truccato alcune partite del campionato di Promozione Pugliese per favorire il ritorno in Eccellenza del Galatina e aumentare così il consenso popolare del clan Coluccia, a cui i due erano e sono riconducibili secondo l'accusa della Procura e la sentenza del magistrato.

Condanna a un anno di carcere anche per l'ex allenatore del Maglie Antonio Renis, 38enne copertinese che secondo l'accusa avrebbe alterato il risultato del derby Galatina-Maglie del 2 aprile 2016, poi in effetti perso dal Maglie 2-0.