Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FALCO SI CONFESSA: "salvo il Lecce per completare un ciclo, promozione e salvezza"

Martedì 2 Giugno 2020 | Marco Errico | News

LECCE - La lunga attesa sta per finire. Lunedì 22 giugno il Lecce tornerà in campo per la sfida casalinga al Milan di Pioli.

E' già iniziato il conto alla rovescia in casa giallorossa. Oggi ha parlato alla stampa Filippo Falco, protagonista della stagione interrotta del Lecce. Ecco le sue parole.

Avversario - "Sono stati tre mesi difficili, non vedo l'ora di tornare in campo, ci stiamo preparando al meglio. Ripartiremo contro il Milan, in una gara difficilissima, con tante insidie, una tra tutte il fatto che affronteremo una gara ufficiale così complessa dopo una lunga pausa. Sarebbe importante ripartire facendo punti, per trovare entusiasmo e perchè dopo ci sarà anche la Juventus".

Infortunio alle spalle - "Sto bene, ho recuperato dall'infortunio patito con la SPAL. Questo finale di campionato sarà difficile e duro anche dal punto di vista fisico, giocheremo ogni tre giorni con temperature molto alte, sarà una novità per tutti".

Stadi vuoti - "Non mi è mai successo, sarà un calcio certamente diverso e a noi piace giocare davanti ai tifosi. Sarà determinante il fattore mentale, è l'aspetto che ci può permettere di arrivare in fondo. Le grandi squadre saranno avvantaggiate, come rosa e rotazioni in campo, ma proprio adesso deve venire fuori la nostra forza, quella di gruppo".

Orgoglio - "Sul piano personale mi piacerebbe aiutare la salvezza del Lecce con qualche gol e qualche assist. Giocare con questa maglia è motivo di orgoglio, il Lecce rappresenta il massimo calcistico della mia terra, qui sono cresciuto e qui sono arrivato in prima squadra. Sono tornato proprio perchè sentivo questo discorso in sospeso, per concludere l'opera dopo aver vinto il campionato di B devo centrare la salvezza in A".

Allenatore - "Liverani è stato fondamentale per la mia crescita, in questi due anni mi ha fatto credere sempre di più nelle mie qualità, migliorandomi sotto tutti i punti di vista. Anche sulle punizioni è stato utile: con i suoi consigli e l'allenamento quotidiano sono migliorato anche in quella caratteristica che già avevo dentro".