News

IL POST DI PAURA. RODRIGUEZ DELGADO, ore d'ansia, le Canarie assediate dal vulcano sveglio dopo 50 anni

Ecco cosa sta succedendo nelle isole dove è nato e dove vive il bomber del Lecce





LAS PALMAS DE GRAN CANARIA - Sono ore di ansia e di pensieri anche per lui, per il bomber del Lecce Pablo Rodriguez Delgado.

Lui in Gran Canaria è nato, è cresciuto e ci vive, con tutta la famiglia dagli anziani nonni ai genitori, legatissimi a una terra paradisiaca di fronte al Marocco, lontanissima dalla Spagna ma territorio coloniale degli spagnoli da centinaia di anni.

Lì era dal 1971 silenzioso, apparentemente a riposo il vulcano Cumbe Vieja che dall'11 settembre ha scatenato 6mila terremoti nell'isola sino all'eruzione di ieri alle 15.12, quando dopo 40 anni il vulcano si è spaventosamente risvegliato.

Il pensiero di Rodriguez Delgado, con un tweet (SOTTO), è andato proprio a queste ore d'ansia che stanno vivendo tutti gli isolani come lui che vedono le loro case attaccate dalla lingua di fuoco del vulcano che non accenna a fermarsi.



Commenti

Qui Crotone. MODESTO: "Lecce e Crotone hanno reagito nell'ultima giornata, sarà durissima"
STICCHI DAMIANI, APPELLO ALLA NORD: "abbiamo bisogno della Curva. Lo striscione? Forse poca comunicazione da parte nostra"