Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TRAGEDIA INFINITA: clinicamente morto il 15enne per cui ha pregato l'intero Salento

Mercoledì 25 Settembre 2019 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - E' rimasta solo una infinita disperazione. L'ultimo esame dei medici ha fatto crollare tutte le speranze. Una caduta dallo scooter si è trasformata in una tragedia senza fine.

E' clinicamente morto Alessandro, il 15enne casaranese caduto dal suo motorino dopo un incidente venerdì sera a Casarano in Via XX Settembre.

I medici della Terapia Intensiva del "Fazzi" di Lecce hanno constatato che non ha più nessuna attività cerebrale ed hanno attivato le procedure per l'osservazione finale di sei ore finalizzata alla dichiarazione di morte del ragazzino.

La storia di Alessandro ha commosso tutto il Salento: i suoi amici e i compagni di scuola per quattro giorni hanno dormito per terra nei corridoi dell'ospedale leccese, hanno organizzato veglie di preghiera in quattro chiese per appellarsi alla speranza e alla fede, coinvolgendo tutte le comunità della zona in questa tragedia senza fine.

Ad Alessandro è stato fatto sentire anche un messaggio del suo cantante preferito, Gemitaiz: il rapper romano ha mandato un vocale con cui ha trasferito la sua vicinanza al dramma del giovane.

Alessandro non ha mai ripreso conoscenza dopo un impatto con una Fiat Punto all'incrocio per Via Magenta, come detto su Via XX Settembre a Casarano. Era con il casco, con un suo amico in sella con lui, ma non è bastato a salvargli la vita.