Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SuperCoppa da ZERO IN TUTTO: Padova senza soffrire. Ora tutti in vacanza. LA CRONACA

Sabato 26 Maggio 2018 | Marco Errico | News

LECCE - La SuperCoppa Italiana di Serie C, senza molti affanni, è del Padova. Un gol di Cappelletti al 15' agevolato da una grave disattenzione di Perucchini spegne subito i sogni di rimonta del Lecce che chiude la stagione con tre sconfitte consecutive, ma viene giustamente festeggiato nel finale dai suoi tifosi.

Sorpresa - Coppola, al debutto in panchina per lo squalificato Liverani, propone un 3-5-2 sperimentale con Valeri sulla sinistra a fare l'elastico tra difesa e mediana. Stesso modulo per Bisoli e per i suoi che partono forte, dopo pochi secondi Pulzetti penetra in area ma spreca tirando tra le braccia di Perucchini.

Indecisione fatale - Il Lecce prova a scuotersi, all'8' Di Piazza chiude sull'esterno della rete un bel dialogo con Mancosu (anche oggi l'ultimo ad arrendersi). Al 15' arriva il colpo mortale per i giallorossi: Cappelletti calcia senza pretese dai venti metri ma Perucchini si scompone in tuffo, mandandosi il pallone in porta. E' l'episodio che chiude di fatto la manifestazione.

Cambi - Nella ripresa Coppola corre ai ripari, inserisce Persano, Costa Ferreira e Tsonev, si torna al 4-3-1-2 di marca Liverani, ma il copione non cambia (chiusura di stagione da inedito terzino destro per Mancosu). Il Lecce non ha la forza per spingere, il Padova controlla senza affanni e si dimostra più veloce, agonisticamente in partita e intraprendente. Gli ospiti, a dirla tutta, mancano il raddoppio almeno in un paio di circostanze nitide con due conclusioni respinte da Perucchini e un mezzo tentativo di autorete di Cosenza. SuperCoppa che prende la strada del Veneto, Lecce che chiude il gironcino come unica formazione a zero punti.

TABELLINO

LECCE - PADOVA 0-1

Marcatore: Cappelletti al 15' p.t.

Lecce (3-5-2): Perucchini; Cosenza, Marino (dal 1' s.t. Costa Ferreira), Legittimo; Ciancio (dal 1' s.t. Ciancio), Armellino, Arrigoni, Mancosu (dal 43' s.t. Lepore), Valeri; Saraniti (dal 30' s.t. Tabanelli), Di Piazza (dal 1' s.t. Persano). (Chironi, Vicino, Di Matteo, Pacilli, Lezzi, Gambardella, Selasi). Allenatore Coppola.

Padova (3-5-2): Bindi (dal 30' s.t. Merelli); Cappelletti, Ravanelli, Trevisan; Salviati, Pulzetti (dal 15' s.t. Bellemo), Serena (dal 40' s.t. Piovanello), Berlinghieri, Contessa (dal 15' s.t. Zampataro); Capello, Marcandella (dal 15' s.t. Cisco). (Pinzi, Fabris, Russo, Zivkov). Allenatore Bisoli.

Arbitro: Zufferli di Udine (Colizzi-Vettorel).

Note: spettatori paganti 4213, angoli 8-2, recupero 1' p.t., 2' s.t.