Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TUTTO LIVERANI, DA NON PERDERE: "vi spiego Falco, Lepore e cosa voglio da Brescia"

Sabato 15 Dicembre 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Alla vigilia della trasferta di Brescia abbiamo lungamente intervistato il tecnico del Lecce Fabio Liverani. Eccolo, a tutto campo, ai nostri taccuini.

La trasferta - "Incontriamo, credo, dopo il Perugia la squadra che si trova nel miglior momento di forma. In casa, poi, hanno fatto la maggior parte dei punti, segno inequivocabile che è la condizione casalinga quella in cui si esprimono al meglio. Corini ha a disposizione il capocannoniere del campionato Donnarumma, il centrocampista più seguito d'Europa Tonali, gente di esperienza enorme come Gastaldello, Torregrossa e Bisoli. Il Presidente Cellino ha costruito una squadra per giocarsi il campionato. Sarà una bella gara".

La squadra - "Abbiamo lavorato bene, stiamo trovando equilibrio tra i reparti, lo dimostra la tenuta difensiva che abbiamo da tre turni. Andiamo in casa di una squadra forte con grande rispetto, ma vogliamo misurarci per quel che valiamo. Noi ci mettiamo la nostra identità, vedremo... Dovremo avere particolare attenzione per il capocannoniere del campionato, è giusto, da anni fa gol in quantità. Dobbiamo esaltare i nostri pregi e se ci dovessimo riuscire sarà una domenica importante".

Punti a favore - "Abbiamo avuto una crescita costante, non possiamo essere perfetti in poco tempo con un gruppo cambiato quasi per intero. Nel futuro la speranza del Lecce è di mantenere una ossatura e migliorarla anno dopo anno con piccoli innesti. Ho grande fiducia nel gruppo, ci siamo allenati anche questa settimana con grandissima qualità e voglia".

Calderoni - "Potevo convocarlo, ma mi è sembrato inutile, non ci sarà: non è una gara da dentro o fuori, ci sono sostituti validi, punteremo su di loro".

Pettinari e Riccardi - "Ci sono, non hanno minutaggio alto, ma sono arruolabili".

Palombi - "Dopo un paio di giorni in differenziato l'abbiamo recuperato completamente, è al 100%".

Lepore - "Devo vedere. Venuti a sinistra ha fatto fatica, Checco è un calciatore di quelli che anche senza grande minutaggio alle spalle sarebbe sempre pronto senza problemi a giocare".

Desideri - "Vorrei che riuscissimo meglio a leggere la gara, non dobbiamo farci trascinare dagli eventi, ma essere maturi: la squadra riesce a dettare i ritmi, adesso, ma poi si fa prendere dalla partita, dall'emotività del risultato".

Falco e le sostituzioni - "Lo sostituisco perchè ci sono dei momenti in cui esce dalla partita. Vorrei sempre i giocatori di qualità presenti nella gara, lui non riesce a farlo per tutti i novanta minuti, va gestito al meglio, portato alla continuità. Deve crescere nei novanta minuti, non dobbiamo coccolarlo, ma fargli capire quel che ho capito io l'anno di Cosmi. Sino all'età di Falco anche io sono rimasto in Serie C, poi ho capito con lui che non bastava avere solo qualche giocata e i piedi buoni e ho iniziato 11 anni di calcio a grandi livelli. Prima lo capisce anche lui e prima fa il salto di qualità definitivo".

Brescia amara - "Con la Ternana ho perso una partita impensabile, da calciatore ci ho perso una qualificazione alla Champions. Ho qualche rammarico...".