News

BISTROVIC, IL "GUERRIERO" COI PIEDI BUONI DEL LECCE: "sono pronto, le sfide di A sono il sogno di ogni bambino"

Le parole del croato nuovo centrocampista del Lecce: la mezzala si presenta e si racconta in sede di presentazione ufficiale





LECCE - Con la nuova settimana la società giallorossa ricomincia il giro di valzer delle presentazioni in casa Lecce.

Oggi è toccato a Kristijan Bistrovic, il croato prelevato dal CSKA Mosca in prestito con diritto di riscatto della proprietà (un'operazione oltre i 2 milioni di Euro potenziali per le casse della società giallorossa).

Ecco le sue parole, qui in questa ampia sintesi, sotto nella versione video integrale.

Analisi della sconfitta - “Con il Cittadella abbiamo giocato bene sino al pareggio, poi ci siamo disuniti. Dobbiamo crescere tutti, io per primo che voglio rendermi utile. Sono certo che ci faremo trovare pronti già con l'Inter”.

Turchia - “Sono stato 6 mesi al Karagumruk dove tanti parlavano italiano, dunque conosco già qualcosa della lingua, è un fatto utile, ma devo crescere anche da quel punto di vista. Mi hanno parlato molto bene di Lecce, di tutta l'Italia. Vedere uno stadio pieno con 20mila spettatori per una partita di Coppa Italia è stato elettrizzante, spero di poter ripagare con le mie prestazioni tanta passione”.

Inter - “Con il Cittadella sono uscito, dovevamo preservare alcune energie, credo che con l'Inter se il tecnico lo vorrà potrò stare in campo novanta minuti. Queste partite rappresentano il sogno di tanti bambini, le vuoi giocare sempre…”.

Obiettivi - “Facili: giocare il più possibile e aiutare il Lecce a centrare la salvezza. Non sarà semplice, ci vorrà del tempo a mettere insieme tanti giovani di talento, ma con il lavoro ce la possiamo fare”.

Punizioni e numero di maglia - “Per quello ho anche un allenatore personale con cui lavoro da due anni. Tramite i calci piazzati vorrei aiutare la mia squadra a guadagnare più punti possibili, punti che possono essere decisivi nel saldo finale. Il numero 8? Sono tradizionalista, è il numero di chi gioca in quella posizione, mi piace indossarlo sin da bambino, sono un classico numero 8”.



Commenti

"LIVE": LE FIAMME SI MANGIANO IL SALENTO. Lecce-Brindisi paralizzata, fuoco altissimo ai margini della carreggiata
PUNTO MERCATO. L'intervista da non perdere. CORVINO BORBOTTA: "mica non sono capace di prendere RUGANI, ma costa 5 milioni"