Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ANCORA IMMIGRATI, ANCORA UNO STUPRO: 19enne fugge seminuda per il quartiere

Martedì 13 Novembre 2018 | La Redazione | Cronaca

LECCE - Si è salvata urlando a squarciagola e scappando via seminuda per il quartiere, dopo essere stata aggredita da due giovani che la ragazza ha identificato essere due immigrati, almeno stando al colore della pelle.

Una 19enne tarantina, in vacanza alcuni giorni a Lecce da alcune coetanee studentesse per San Martino, è stata aggredita per la strada al quartiere San Pio, trascinata in un androne di un palazzo, dove un giovane la teneva ferma mentre l'altro la spogliava. Le urla della ragazza, unite a qualche bel calcio sferrato ai suoi aggressori e la caparbietà della giovane le hanno permesso di liberarsi e di sfuggire alla violenza sessuale.

I Carabineri di Lecce sono alla caccia dei due aggressori, anche grazie alla minuziosa descrizione fornita alle forze dell'ordine dalla vittima: un ragazzo con un tatuaggio che dal braccio si estendeva sino alla mano e un altro con un vistoso neo sul viso, entrambi dalla carnagione della pelle non esattamente europea.