Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

POVERO "MOSCA", CHE DISPIACERE: Arezzo, fine della corsa. La Lega ferma i toscani

Venerdì 2 Marzo 2018 | La Redazione | News

FIRENZE - La Serie C diventa gara a eliminazione e ora ha fatto un'altra vittima.

La Lega Calcio, davanti all'ipotesi che andando in campo potesse alterare il campionato, ha finalmente fatto un passaggio condivisibile: tutte le gare dell'Arezzo sono rinviate a gara da destinarsi, sino a quando non ci sarà l'udienza del Tribunale Fallimentare di Arezzo (convocata per il 15 marzo) che deciderà sull'esercizio provvisorio del club toscano, sommerso da una importante posizione debitoria e con la società che ha intenzione di disimpegnarsi dalla gestione economica. Niente Olbia-Arezzo, insomma, in programma domani e niente gare sino a quando non ci saranno certezze sulla sopravvivenza o meno della società.

Ad Arezzo, lo ricordiamo ai nostri lettori che certamente lo sapranno, c'è il "vecchio" capitano giallorosso Davide Moscardelli, che sta guidando gli amaranto ad una complicata salvezza sul campo.

Nelle stesse condizioni per il momento non si trova il Matera, dove un consistente gruppo di calciatori da tempo senza mensilità di stipendio ha chiesto e ottenuto lo stato d'agitazione. Ma Matera-Catanzaro di domani non è a rischio, si disputerà regolarmente.