Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La Cassazione ASSOLVE Semeraro. "Inquinamento: reato prescritto, nessun risarcimento per i danni ambientali"

Giovedì 27 Settembre 2018 | La Redazione | News

ROMA - La Corte di Cassazione ha annullato la condanna a due anni e due mesi di reclusione emessa in Appello per Giovanni Semeraro, 78enne ex Presidente e patron del Lecce per quasi 20 anni.

L'assoluzione è arrivata nell'ambito del processo sul presunto sversamento nella falda acquifera dei residui di benzene della società APISEM, di proprietà della galassia di aziende del gruppo Semeraro.

L'assoluzione è intervenuta perchè nel frattempo il reato si è prescritto.

Oltre alla condanna è stata revocata anche la provvisionale di 100mila Euro che Semeraro avrebbe dovuto versare come risarcimento del danno.

L'ex Presidente del Lecce, della Banca del Salento, azionista del Monte dei Paschi di Siena era accusato del reato ambientale di avvelenamento colposo di acque destinate a uso alimentare.