Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio

Lunedì 7 Ottobre 2019 | Cosimo Carulli | News

BERGAMO - Ecco anche per questo turno di campionato le pagelle poco serie di SoloLecce.it. Da non perdere, ma anche da non prendere troppo sul serio..., mi raccomando!

GABRIEL - Evita un passivo più pesante: stilisticamente non è mai un adone da vedere, ma di riffa o di raffa si oppone a un reparto offensivo straripante. Povero Cristo. VOTO 6.5

RISPOLI - Si perde un pallone in uscita difensiva e il Lecce finisce in mezzo al mare, travolto dalle onde. Lui becca il famoso ciclone tropicale Gosens. Che fa morti e feriti. Asfaltato, massacrato. VOTO 4.

LUCIONI - Uomo-assist. Entra in tutti i gol: dell'Atalanta e nel suo. La peggiore prestazione in giallorosso. Disastro completo. VOTO 4.

ROSSETTINI - Da solo lì in mezzo è proprio dura salvare capra e cavoli. VOTO 5.5.

CALDERONI - Castagne è meno esuberante di Gosens, almeno non lo passa e spassa avanti e indietro. VOTO 5.5.

PETRICCIONE - Ubriacato. Fatto a pezzi dal centrocampo dell'Atalanta. Un retropassaggio cervellotico apre la strada alla disfatta. Leggerino fisicamente davanti a tanta roba: vola via con un soffio di vento. VOTO 4.

FARIAS - Entra a cavalli già in fuga. Buona notizia, il rientro. VOTO 5.5.

IMBULA - Così non è presentabile. Punto. VOTO 4.

VERA RAMIREZ - Benvenuto nel calcio italiano. SENZA VOTO.

MAJER - Anche lui finisce devastato in mezzo a un centrocampo da Champions di nome e di fatto. Soffre tutti: vanno a velocità doppia della sua. VOTO 5.

MANCOSU - Lascia poche tracce: il Lecce sparisce presto e lui si eclissa. Non innesca, non crea. VOTO 5.

LA MANTIA - Fa reparto, crea un'ottima occasione per pareggiare il conto subito dopo lo svantaggio ma Gollini gli dice di no. Non sfigura. VOTO 6.

BABACAR - Liverani lo butta dentro quando non serve nulla. Si sbatte, fa presenza davanti. VOTO 6.

FALCO - Perde 24 palloni. Ven-ti-quat-tro. Se gioca per sè non serve a nessuno. Le giocate da giardinetti non bastano ad incantarci. VOTO 4.5.

LIVERANI - Imbula lo manda in campo lui, a sfracellarsi contro il centrocampo a duecento all'ora dell'Atalanta. Lo stesso fa con Majer e Petriccione. Gli manca Tabanelli, ma avrebbe Shakhov. Lettura disastrosa della mediana a parte è il secondo Lecce (dopo quello casalingo con il Napoli) che sale le scalette dello stadio e sa già che ha perso. Non va bene, non va bene. VOTO 4.5.