Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Su SoloLecce.it. SI' AL RICORSO: ecco la strategia per dimezzare la squalifica

Mercoledì 27 Novembre 2019 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Con una breve nota il Lecce ha comunicato di aver inoltrato il preannuncio di reclamo avverso la decisione del Giudice Sportivo di infliggere a Lapadula due turni di squalifica con anche una ammenda di 10mila Euro (CLICCA QUI).

SoloLecce.it è in grado di anticipare le mosse che il Lecce farà nel suo ricorso.

La società punterà tutto sulla corrispondenza tra il referto arbitrale e la reale portata dell'impatto tra Lapadula e Olsen.

Se è vero infatti che Lapadula con fare minaccioso si avvicina al portiere del Lecce è anche vero che non riesce a dare la testata riportata dall'arbitro Mariani e dalla quaterna arbitrale sul terreno di gioco.

Questo sia per una evidente differenza di altezza tra i due che per la reazione immediata del portiere svedese: combinazione di eventi che fa solo avvicinare, sfiorare la testa di Lapadula al corpo di Olsen, tra collo e petto e non certo alla testa. Una condotta violenta molto più mite e sostanzialmente solo "tentata", per cui due giornate di squalifica rappresentano una pena sproporzionata.

Una teoria difensiva, suffragata dalle immagini tv che hanno valore probatorio in Serie A e che potrebbe portare al massimo al dimezzamento da due a una giornata di squalifica della sanzione ai danni del bomber del Lecce.