Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

20 minuti di Lecce poi solo sofferenza. TRE PUNTI PER SPERARE, restano i problemi. La cronaca

Domenica 8 Aprile 2018 | Marco Errico | News

REGGIO CALABRIA - Con un gol di Mancosu in avvio il Lecce espugna Reggio Calabria e allunga sul Trapani, caduto rovinosamente a Francavilla Fontana (FOTO SOPRA L'ESULTANZA). Ora il vantaggio sui siciliani di Calori sale a cinque punti, ma i giallorossi attendono il posticipo di domani del Catania con la Juve Stabia, per sapere se torneranno ad essere padroni del proprio destino in questo campionato.

Guizzo - Liverani punta sulla coppia composta da Saraniti e Di Piazza, con Costa Ferreira trequartista. Al posto dell'infortunato Di Matteo sulla sinistra c'è Ciancio. Il ritiro romano sembra aver giovato al Lecce che parte a razzo e all'11' passa: Mancosu è lesto ad approfittare di una incertezza di Laezza su cross di Di Piazza e infila in porta.

Forcing - Il Lecce questa volta non si ferma subito (lo farà dopo...) e prova a spingere. Al 14' Di Piazza trova l'angolino giusto su torre di Saraniti ma la rete à annullata per un fuorigioco molto ma molto dubbio. Al 17' ancora Di Piazza impegna Cucchietti in una difficile deviazione in angolo. Un minuto dopo ci prova l'ex Francavilla Saraniti con un colpo di testa, ma senza fortuna. Dopo venti minuti a grandi ritmi il Lecce rallenta e amministra, senza correre rischi. L'unico brivido è allo scadere del tempo, con un colpo di testa di Mezavilla che finisce sull'esterno della rete, dando anche l'illusione del gol.

Brividi - In avvio di ripresa poco o nulla, allora Liverani ridisegna il Lecce con tre cambi: dentro Caturano, Dubickas e Legittimo per Saraniti, Di Piazza (che non la prende benissimo) e Costa Ferreira. Si passa al 3-5-2. Al 20' potrebbe chiudere i conti Mancosu, ma questa volta il centrocampista non centra il bersaglio da buona posizione, spedendo a lato. I salentini si limitano al controllo della gara, anche perchè la Reggina appare inconsistente sino alla mezz'ora, quando Perucchini salva il Lecce con una uscita bassa che ferma una conclusione di Bianchimano lanciato a rete. Il pericolo più grande arriva al 37', quando Legittimo salva sulla linea di porta a Perucchini superato, rimediando ad un suo stesso errore difensivo. Il Lecce resiste sino alla fine, ancora grazie al suo portiere, reattivo su un colpo di testa di Gatti in pieno recupero. Le speranze di promozione diretta restano, ma le quotazioni del Lecce non dipendono dai giallorossi.

TABELLINO

REGGINA - LECCE 0-1

MARCATORE: Mancosu all'11' p.t.

Reggina (3-5-2): Cucchietti; Laezza, Ferrari, Gatti; Hadziosmanovic, Giuffrida (dal 27' s.t. Marino), La Camera, Mezavilla (dal 27' s.t. Provenzano), Armeno; Bianchimano (dal 33' s.t. Sciamanna), Tulissi (dal 18' s.t. Sparacello). (Licastro, Fortunato, Turrin, Auriletto, Bezziccheri, Franchi, Condemi, Samb). Allenatore Maurizi.

Lecce (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Marino, Ciancio; Armellino, Arrigoni, Mancosu; Costa Ferreira (dal 7' s.t. Legittimo); Saraniti (dal 7' s.t. Caturano), Di Piazza (dal 7' s.t. Dubickas). (Chironi, Vicino, Valeri, Megelaitis, Tabanelli, Tsonev, Gambardella, Persano, Selasi). Allenatore Liverani.

Arbitro: Proietti di Terni (Li Volsi-Bercigli).

Note: ammoniti Di Piazza, Mezavilla, Lepore, Hadziosmanovic, Caturano.