Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SERIE D, ECCELLENZA e PROMOZIONE: ecco come è andata. A NARDO' segna il portiere (LA FOTO), il CASARANO si rilancia. RACALE ko

Sabato 30 Novembre 2019 | Marco Errico | AltroLecce

LECCE - L'ultimo turno è stato all'insegna delle emozini per le salentine impegnate ai massimi livelli dei campionati dilettantistici. Ecco il nostro consueto punto.

Serie D - Giornata decisamente sì, con la vittoria del Casarano 4-1 sull'Agropoli che rilancia le ambizioni play off dei sudsalentini, ora a quota 21 in classifica. Bene anche il Nardò che ha rifilato un netto 3-0 alla Gelbison grazie anche all'incredibile gol della sicurezza firmato dal portiere Mirarco, dalla sua area, con un rilancio finito in porta spinto dal vento. Il Nardò resta ultimo con 10 punti, ma si avvicina al treno delle dirette concorrenti per la salvezza (FOTO SOPRA IL FOTOGRAMMA IN CUI MIRARCO RILANCIA IL PALLONE CON IL DESTRO PER IL 3-0).

Eccellenza - Cade l'Ugento a Corato in casa della capolista (3-1), allontanandosi dalle zone di vertice. Sconfitta di misura per Otranto sul terreno di gioco dell'Orta Nova (1-0). Debutto con un pari per Giuliatto, terzo allenatore della Deghi che torna con un 2-2 da Bisceglie. Roboante 0-4 casalingo del Gallipoli, travolto dal Molfetta. In classifica Deghi e Gallipoli restano ai margini della zona "calda", con l'Otranto poco sopra e l'Ugento che è uscito dalle prime posizioni di classifica occupate a sorpresa sin dall'inizio di stagione.

Promozione - E' caduta la capolista: il Racale ha lasciato le penne 2-0 a Matino e vede assottigliarsi il distacco dal Manduria che ha battuto il Novoli in crisi nera 1-0. In zona play off piomba il Taurisano che ha liquidato 2-0 il Maglie. Pareggio 2-2 e tante emozioni tra Brilla Campi e Salento Football Leverano. Sconfitta 4-2 a Carovigno per l'Aradeo e in casa 0-1 con l'Ostuni per il De Cagna Scorrano. Sospesa al quarto d'ora del secondo tempo Veglie-Uggiano, sul punteggio di 1-0, per una vera e propria "bomba d'acqua" che ha reso impossibile la prosecuzione dell'incontro.