Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LECCE POCHE IDEE: il Perugia e Vigorito fanno un figurone. E' 0-0. LA CRONACA

Sabato 8 Dicembre 2018 | Marco Errico | News

LECCE - La striscia di vittorie consecutive del Lecce si ferma con il Perugia. Dopo tre successi di fila i giallorossi non vanno oltre lo 0-0 con gli umbri, solidi e ben organizzati, a cui il pari va complessivamente stretto per le numerose occasioni create nel secondo tempo.

Equilibrio - Liverani questa volta cambia, dopo aver proposto la stessa formazione per due settimane di fila. Sulla destra c'è Fiamozzi, a centrocampo Tabanelli, in avanti due pesi leggeri, Palombi e Falco con La Mantia dirottato inizialmente in panchina. Partita che stenta a decollare, in campo c'è equilibrio e tatticismo, le squadre sono disposte in maniera identica con il 4-3-1-2.

Brivido - L'unico brivido del primo tempo è su una ripartenza del Perugia al 24' con Melchiorri che da ottima posizione conclude alto sulla traversa ("drammatico" errore in alleggerimento di Meccariello, per il resto perfetto). Per il Lecce solo una incursione di Falco da destra, neutralizzata dalla retroguardia ospite.

Vigorito show - La ripresa "accende" la gara: Mancosu coglie il palo al 7' (FOTO SOPRA), con un tocco in acrobazia da angolo. Sulla ripartenza Bordin con un diagonale sfiora il clamoroso vantaggio e fa tremare il "Via del Mare". Il Lecce sparisce, il Perugia in questa fase controlla la gara: al 22' ci vuole super Vigorito per sventare un colpo di testa a botta sicura di Melchiorri su cross di Verre, poi sul calcio d'angolo successivo Petriccione salva sulla linea di porta una conclusione di Vido (FOTO SOTTO). Il Perugia insiste, sfiora il gol ancora una volta con una doppia occasione in pochi secondi, con un diagonale di Han e poi con Melchiorri che chiama Vigorito a un'altra prodezza. Liverani ci mette muscoli (Armellino per uno spento Tabanelli), ma è il centrocampo e le fonti del gioco che tradiscono il tecnico romano (male Scavone, non pervenuto Mancosu, palo a parte). I giallorossi comunque collezionano l'ultimo tiro della gara, un destro di Mancosu centrale senza pretese.

TABELLINO

LECCE - PERUGIA 0-0

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Venuti; Tabanelli (dal 28' s.t. Armellino), Petriccione, Scavone; Mancosu (dal 43' s.t. Haye); Palombi, Falco (dal 16' s.t. La Mantia). (Bleve, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Torromino, Marino, Dubickas, Bovo). Allenatore Liverani.

Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Ngawa, Gyomber, El Yamiq, Mazzocchi; Kingsley, Bordin, Dragomir; Verre (dal 37' s.t. Bianchimano); Melchiorri, Vido (dal 24' s.t. Han). (Leali, Perilli, Bianco, Mustacchio, Sgarbi, Ranocchia, Moscati, Falasco, Kouan). Allenatore Nesta.

Arbitro: Marinelli di Tivoli (Scatragli-Schirru, IV Ufficiale Pillitteri).

Note: spettatori 10300, di cui 3390 paganti e 6910 abbonati, ammoniti Dragomir, Melchiorri, Lucioni, angoli 5-2, recupero 1' p.t., 4' s.t.