Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

BRODINO LECCE: due traverse, poi il nulla cosmico. Un punto a Catania per "volare". LA CRONACA

Domenica 18 Febbraio 2018 | Marco Errico | News

CATANIA - Basta un punto al Lecce in casa della Sicula Leonzio per allungare in classifica e portarsi a +7 sul Catania, mortificato a Monopoli da una cinquina inattesa (CLICCA QUI PER TUTTI I PARTICOLARI E LA NUOVA CLASSIFICA). La squadra di Liverani mantiene l'imbattibilità in campionato e continua la sua marcia verso la Serie B diretta.

Traverse - Poche sorprese nella formazione iniziale schierata da Liverani che questa volta manda in campo in linea di massima gli uomini attesi alla vigilia con la coppia Saraniti-Torromino in avanti e Costa Ferreira dietro le punte. Ci sono novità solo in difesa, dove Marino fa il centrale con Cosenza (fuori Riccardi) e Di Matteo resta a sinistra: scelta infelice, entrambi alla fine saranno autori di una prova piuttosto negativa. Il Lecce parte forte e proprio Saraniti sfiora il vantaggio in apertura con una botta che si infrange sulla traversa. Il capocannoniere del campionato propizia un'altra occasionissima a metà tempo, ma Mancosu a pochi passi dal bersaglio cincischia troppo e si perde. Poi lo stesso Mancosu, con un tiro dei suoi, "spolvera" un'altra traversa, cogliendo la parte superiore del legno.

Camomilla - Scampato il pericolo la Sicula Leonzio si assesta, tiene bassi i ritmi, nella ripresa esulta qualche secondo (gol annullato a Arcidiacono, fallo precedente su Cosenza e tiro inutile a gioco fermo). Poi nulla, i risultati dagli altri campi convincono tutti che è meglio non farsi del male. La squadra di Liverani si accontenta, Di Piazza (che entra per i 25 minuti finali) tocca al massimo tre palloni senza poter incidere. Finisce 0-0, e va bene a tutti.

TABELLINO

SICULA LEONZIO - LECCE 0-0

Sicula Leonzio (4-3-3): Narciso; Aquilanti, Gianola, Camilleri, Squillace; Petermann (dal 35' s.t. Davì), Esposito (dal 28' s.t. Marano), D'Angelo; Bollino (dal 37' s.t. Cozza), Lescano (dal 23' s.t. Foggia), Arcidiacono (dal 23' s.t. Sibilli). (Ciotti, Pollace, Giuliano, Monteleone, Russo, Granata, De Felice). Allenatore Diana.

Lecce (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Marino, Di Matteo; Armellino, Arrigoni, Mancosu (dal 33' s.t. Legittimo); Costa Ferreira (dal 21' s.t. Selasi); Saraniti, Torromino (dal 21' s.t. Di Piazza). (Chironi, Riccardi, Valeri, Megelaitis, Caturano, Dubickas, Ciancio, Gambardella). Allenatore Liverani.

Arbitro: Camplone di Pescara (Dell'Università-Rabotti).

Note: ammonito Cosenza.