Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

VUCINIC-CR7 18-14. Il leccese d'adozione nei guai con il Fisco: 18 MILIONI DI EVASIONE?

Domenica 23 Giugno 2019 | La Redazione | News

LECCE - L'Agenzia delle Entrate di Lecce, la Guardia di Finanza e soprattutto la Procura della Repubblica (il fatto più preoccupante) vuole vederci chiaro sui guadagni arabi di Mirko Vucinic, oramai da anni leccese in pianta stabile e residente nel capoluogo salentino dopo aver chiuso la carriera all'Al-Jazira a seguito dell'ennesimo infortunio (rottura dei legamenti crociati, FOTO SOPRA DURANTE UNA AMICHEVOLE ESTIVA TRA VECCHIE GLORIE DEL CALCIO, A NARDO').

18 milioni di Euro di presunta evasione fiscale sono contestati all'ex Nazionale montenegrino, Juventus e Roma, ma tutti per gli anni di permanenza ad Abu Dhabi nella massima categoria calcistica degli Emirati Arabi Uniti.

Vucinic non ha accettato (ovviamente) i rilievi fiscali dell'Agenzia delle Entrate ed ha fatto ricorso con uno studio fiscale romano che ha presentato 600 pagine di controdeduzioni, mentre l'avvocato leccese Antonio Savoia sta seguendo il filone penale, come detto in precedenza non trascurabile perchè l'eventuale accertata evasione supererebbe di gran lunga i 150mila Euro fissati come limite massimo dalla legge. Un Euro dopo i 150mila si finisce nel reato di dichiarazione infedele (sino a tre anni di carcere).

L'iniziativa di accertamento dell'Agenzia delle Entrate è partita sulla scia delle recenti inchieste aperte su decine di sportivi italiani e stranieri che hanno avuto la fortuna di guadagnare enormi cifre in paesi esteri. Ronaldo per esempio ha "condonato" 14 milioni con il Fisco portoghese, Mourinho quasi 3 milioni e mezzo, altri guai hanno creato grattacapi a Capirossi, Biaggi e decine di atleti di grande richiamo.