Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

IL CONI: ENTELLA da riportare in B. Non è detto, ecco perchè: i regolamenti, gli scenari

Giovedì 20 Settembre 2018 | La Redazione | News

ROMA - La Prima Sezione del Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha riconosciuto la legittimità del ricorso dell'Entella sul "caso" delle plusvalenze fittizie che ha visto la condanna del Cesena nel frattempo fallito a 15 punti di penalizzazione da scontare in un campionato che non farà mai, essendo appunto la società in liquidazione e senza più affiliazione federale.

La pena afflittiva dei 15 punti di penalizzazione andava scontata sulla classifica dell'ultimo campionato utile a cui ha partecipato la società romagnola: è questa la conclusione a cui sono giunti i giudici che hanno di fatto riscritto la graduatoria finale della Serie B del campionato appena trascorso.

Nella teoria, dunque, il Cesena scivola di 15 punti in classifica retrocedendo direttamente all'ultimo posto, facendone guadagnare uno all'Entella che avrebbe diritto a disputare la Serie B 2018/2019 già in corso.

Il condizionale è d'obbligo, appunto, perchè la B è già iniziata abbondantemente (anche se non sarebbe un problema integrare l'Entella con un complesso ricalcolo del calendario), la Lega Serie B e la FIGC non è detto che recepiscano la sentenza del Collegio di Garanzia del CONI con immediatezza, lasciando cadere gli effetti sportivi del dispositivo nel vuoto, così come è tutto da chiarire che ne sarà di Gozzano-Entella 1-3, prima giornata del girone A di Serie C che si è già disputata...

Un pasticcio grosso.