Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

DE PICCIOTTO SCATENATO: 4 milioni sul banco... di Napoli. Vuole il palazzo intero su Piazza Sant'Oronzo

Venerdì 27 Aprile 2018 | La Redazione | News

LECCE - Gli affari di Renè De Picciotto, nuovo proprietario del Lecce al 12%, "sbarcano" anche in città.

Dopo gli occhi puntati addosso sulla imponente fortificazione agricola di Fasano (CLICCA QUI PER LA TRATTATIVA, COMPLICATA DA VICENDE AMMINISTRATIVE), il socio della compagine degli azionisti del Lecce ha messo le mani sul palazzo ex Banco di Napoli con le spalle con vista su Piazza Sant'Oronzo. Quotazione di mercato quasi 4 milioni di Euro, vuoto, così come è oggi.

Il re europeo del turismo di prima fascia vorrebbe realizzare un centro commerciale al pian terreno, dove per decenni l'ex Banco di Napoli ha tenuto la sua filiale più prestigiosa del Sud Italia dopo Napoli. Ai piani superiori residenze di pregio "mordi e fuggi" per imprenditori facoltosi, turisti stranieri, gente che può permettersi la vista su Piazza Sant'Oronzo...

De Picciotto ha inviato la manifestazione d'interesse d'acquisto all'agenzia "Gabetti Property Solution" che sta curando la vendita per conto di un fondo internazionale a cui il Banco di Napoli ha "appioppato" la struttura, chiusa da anni e troppo costosa per chiunque.

Il palazzo esprime volumi per 3500 metri quadrati: il Comune di Lecce, per venire incontro alle esigenze imprenditoriali di De Picciotto, dovrebbe poi cambiare la destinazione d'uso che al momento non è aperta alla soluzione turistica, ma solo ad uffici.