Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Parla ZACCHERONI: "vi racconto LIVERANI. Il suo calcio come la sua intelligenza tattica"

Giovedì 18 Aprile 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Liverani raccontato da Alberto Zaccheroni. L'ex allenatore di Lazio, Udinese e Milan ha tracciato un profilo del suo ex centrocampista e uomo d'ordine, allenatore ora considerato tra gli emergenti assoluti in Italia. Ecco le parole di Zaccheroni.

Vi racconto Liverani: parla Zaccheroni - "Il suo arrivo alla Lazio è merito mio, ricordo bene che per sostituire Simeone non ebbi esitazione nel puntare su di lui. E' uno dei calciatori più forti che ho mai allenato, aveva tutto: intelligenza straordinaria, tempi di gioco, qualità, tecnica, calci piazzati. Non aveva una grande struttura fisica, o doveva essere sostituito nel finale o comunque doveve giocare con attorno gente più muscolare di lui. Ma quando aveva il pallone tra i piedi tutta la squadra era al sicuro. Da allenatore è cresciuto in una visione di calcio di costruzione e non di distruzione degli altri. Non mi sorprende il suo successo: il suo Lecce incarna questa idea di calcio, dove i centrocampisti impostano con più di una opzione sempre da valutare. A Lecce Liverani può dare sfogo al suo laboratorio di calcio, non è sottoposto alla pressione di piazze come Milano o Roma che sono delle prigioni per gli allenatori: devi fare risultato e basta. Questo Lecce, invece, sta sbocciando perchè ha la testa libera, una società che permette al tecnico di lavorare come vuole e dei calciatori che a leggere i nomi sono tutti comunque ex promesse dei rispettivi settori giovanili, elementi che stanno confermando le rispettive qualità".