Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Lecce-Salernitana: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Domenica 18 Agosto 2019 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Ricominciamo, si riparte.

Messo nel cassetto più bello il diario dei ricordi della stagione scorsa, ripartiamo al fianco del Lecce, per la prima Serie A della nostra giovane testata.

Riaccendiamo i motori dopo avervi raccontato da Santa Cristina in Val Gardena tutti i giorni del ritiro, tutte le amichevoli, tutte le storie giallorosse. Da oggi facciamo sul serio.

Buonasera dal cantiere aperto del "Via del Mare", dove il Lecce ospita la Salernitana dell'ex Ventura per il Terzo Turno di Coppa Italia TIM. Gara unica, Supplementari e Rigori in caso di parità al termine dei novanta minuti regolamentari. Chi vince trova la SPAL a Ferrara o la FeralpiSalò nel Salento in gara unica nel Quarto Turno.

SoloLecce.it segue per voi questo Lecce-Salernitana in diretta minuto per minuto, azione dopo azione. Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali delle squadre in campo (calcio d'inizio alle 20.45).

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Riccardi, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Falco; La Mantia, Lapadula. Allenatore Liverani.

Salernitana (4-3-3): Micai; Billong, Karo, Jaroszynski, Firenze; Kiyine, Di Tacchio, Akpa Akpro; Jallow, Lombardi, Giannetti. Allenatore Ventura.

Arbitro: Abbattista di Molfetta (Rocca-Vecchi, IV Ufficiale Ayroldi).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

WEB CRONACA:

90' - FINALE AL "VIA DEL MARE", LECCE-SALERNITANA 4-0.

89' - Partita che non avrà neanche un minuto di recupero, del tutto inutile.

84' - Ancora Gabriel, si allunga con la manona sulla conclusione di Migliorini ed evita il gol della bandiera dei campani.

83' - Salernitana alle corde: Farias sempre da sinistra si infila che è un piacere, con una finta salta tutta la difesa, si presenta in posizione defilata solo davanti al portiere ma è troppo altruista, appoggia al centro dove Billong rimedia.

82' - Salernitana annichilita dalla potenza offensiva del Lecce, straripante.

81' - GOL LECCE! Da impazzire: Calderoni con un assist perfetto da sinistra mette sul sinistro il pallone perfetto che Majer scarica al volo, addirittura, direttamente nell'angolo opposto. Prima rete italiana dello sloveno. Lecce-Salernitana 4-0.

77' - C'è spazio anche per un altro esordiente, Dell'Orco. Fuori Falco: tutto in piedi il "Via del Mare".

76' - GOL LECCE! Falco mette Lapadula solo davanti al portiere, un cecchino: seduto anche il portiere in uscita, gol spettacolare. Lecce-Salernitana 3-0.

75' - Ci riprova la Salernitana, con Lombardi che tenta la soluzione in diagonale sul palo opposto, fuori di poco.

72' - Dentro Migliorini, nella Salernitana, fuori Karo.

71' - E' arrivato il dato degli spettatori presenti al "Via del Mare", dove i paganti sono 15956, ad un passo da una straordinaria quota 16mila.

70' - Farias si presenta saltando un avversario nello stretto, sul lato corto dell'area: tiro deviato in angolo. Dalla bandierina cross al centro parato da Micai. Quanti applausi anche per il brasiliano del Lecce.

69' - Cambio, il secondo, per il Lecce: dentro Farias, fuori La Mantia.

68' - Falco è un trattore inarrestabile, salta tutto e tutti. Pallone per La Mantia, defilato vicino all'area piccola. Troppo poco lo spazio di tiro, pallone che finisce tra le braccia di Micai dopo il tiro del bomber del Lecce.

66' - Lecce che incanta la platea: La Mantia riceve, di spalle alla porta, subito sente l'odore di Lapadula esterno di destra, pallone perfetto per l'ex Genoa e Milan. Diagonale lento, parato dal portiere. Ma sono applausi convinti.

64' - Cambio nella Salernitana: dentro Calaiò, fuori Giannetti.

63' - C'è spazio anche per un applauditissimo Tabanelli che fa il suo ingresso in campo al posto del greco Tachtsidis.

61' - GOL LECCE! Fa tutto "SuperPippo". Falco si impadronisce del pallone in posizione di trequartista perfetta, dritto per dritto, si sposta il pallone sul sinistro e sfonda Micai. Lecce-Salernitana 2-0.

60' - Doppio pericolo per il Lecce: prima Majer incoccia un tiro di Di Tacchio e respinge una situazione scabrosa, poi sugli sviluppi ci prova Kiyine, con un destro sul fondo.

59' - Giallo anche per La Mantia in ritardo su una contesa del pallone nel cuore del centrocampo. Brutto fallo su Billong.

57' - Primo cambio nella Salernitana: Ventura tira via Firenze, attivissimo, per Maistro.

56' - Lecce vicino alla capitolazione, salvato da un prodigioso Gabriel che respinge un siluro di Di Tacchio sul palo e aiutato dal legno evita il pari.

55' - Giallorossi a un soffio dal raddoppio. Dall'angolo tocco corto di Petriccione per Falco, cross per Lapadula che in girata di testa conclude sul palo opposto, a un soffio dal bersaglio.

54' - Avanzata di Calderoni, chiuso in angolo da Akpa Akpro.

52' - Lecce in avanti con Majer, progressione per vie centrali e tiro, respinto dalla selva di gambe della difesa ospite.

50' - Angolo sprecato dal Lecce.

49' - Falco, accelerata impressionante sulla destra, salta un avversario in velocità palla incollata al piede, cross perfetto per La Mantia, anticipato all'ultimo istante da Karo che mette in angolo e riceve i complimenti di Micai per aver di fatto tolto il raddoppio dalla testa di La Mantia solo davanti alla porta spalancata.

47' - Salernitana in avanti, ci prova Firenze, cross lungo per l'accorrente Lombardi.

46' - Si riparte, senza cambi.

45' - FINALE DI PRIMO TEMPO, LECCE-SALERNITANA 1-0.

44' - Non viene segnalato recupero, nonostante qualche piccola interruzione, comunque non significativa.

43' - Ammonito Kiyine, per un fallo sull'attivissimo Lapadula, questa volta spostato sulla destra offensiva. Calcio di punizione che non sortisce effetti.

42' - Cross di Firenze, preda di Gabriel, sicuro in tuffo.

40' - E' ancora un bel Lecce: Calderoni (oggi molto in copertura più che in avanti) innesca bene La Mantia che sbaglia la misura dell'ultimo passaggio per Lapadula.

38' - Angolo senza effetti per i campani.

37' - Tachtsidis di testa chiude in angolo una situazione difensiva per il Lecce, nata da una avanzata da destra di Lombardi.

34' - Prima un brivido per il Lecce, poi una ripartenza. Firenze non riesce ad aggiustarsi un pallone comodo dal limite dell'area in posizione centralissima, perde il pallone, Falco avanza per trenta metri, ma il suo assist decisivo per azionare La Mantia solo davanti al portiere è impreciso.

33' - Punizione senza sussulti difensivi per il Lecce, quella conquistata qualche istante addietro dalla Salernitana per il fallo di Majer.

32' - Giallo per Majer, ineccepibile: lo sloveno prende troppa confidenza in ripartenza, perde un pallone "avvelenato", rincorre l'avversario e lo stende da dietro.

31' - La Mantia, destro dall'interno dell'area che sbatte su Billong.

30' - Primo intervento di Gabriel in tuffo, costretto a parare un bel colpo di testa di Giannetti sugli sviluppi di un calcio di punizione da sinistra per la Salernitana, ben calibrato nel mezzo. Anche qui qualche sospetto: tre attaccanti dei campani escono fuori dai blocchi con qualche secondo di anticipo, ma per il secondo assistente dell'arbitro è tutto regolare. Non c'è fuorigioco, rischio per il Lecce.

28' - Episodio da rivedere in area di rigore della Salernitana: Lapadula è caparbio, conquista un pallone spostato sulla corsia di sinistra (l'attaccante svaria per tutto il fronte offensivo). Il tiro viene respinto da Micai, ma sulla ribattuta si avventa ancora Lapadula, atterrato in chiusura difensiva alla disperata da Jaroszynski. Per l'arbitro non è rigore.

26' - Doppia occasione Salernitana, con Giannetti che incoccia le gambe di Lucioni con un destro e poi con Kiyine che sempre con il destro conclude a lato.

23' - Ritmi più lenti in questa fase, senza occasioni. Lo spettacolo lo fanno le due tifoserie che si beccano sui rispettivi rapporti con la tifoseria del Bari...

18' - Angolo senza esito per il Lecce, c'è un fallo in attacco degli avanti giallorossi.

17' - Petriccione, controllo e tiro: deviazione in angolo.

16' - Punizione sulla corsia destra conquistata da Lapadula. Falco per il centro, dove La Mantia di testa conclude alto di pochissimo. Lecce ancora vicinissimo al gol, con estrema facilità.

13' - Majer, un gigante, imposta e fa partire il Lecce in contropiede. Tacco sontuoso di Lapadula per l'accorrente Falco che conclude sulle gambe di Firenze in ripiegamento.

12' - Illumina calcio il Lecce: Petriccione imposta, Falco disegna un assist perfetto per La Mantia, stop preciso e diagonale che batte Micai, ma è fuorigioco millimetrico, secondo il primo assistente dell'arbitro. Situazione da rivedere, siamo davvero al limite.

8' - Scatenato in avvio il Lecce: Petriccione, sempre il solito, strappa via un pallone alla mediana avversaria, trasforma un'azione da difensiva in offensiva, taglio per il mezzo, dove Lapadula non ci arriva per un soffio in area piccola. Applausi dal "Via del Mare".

7' - Sempre Lecce: giallorossi vicinissimi al raddoppio, Falco si infila da destra, cross al centro dove Lapadula schiaccia in porta a colpo sicuro, Micai fa una prodezza, sulla linea ricaccia via il pallone destinato in porta.

6' - Prova la reazione la Salernitana, inconsistente in un lancio a scavalcare il centrocampo che si perde nel nulla.

4' - GOL LECCE! Lucioni lancia, Billong manca clamorosamente l'aggancio, mette con un "liscio" in movimento Lapadula, solo davanti al portiere. Pallonetto morbido, "cucchiaio" che manda in estasi il "Via del Mare". Lecce-Salernitana 1-0.

3' - Gara iniziata con quasi dieci minuti di ritardo.

2' - Angolo Salernitana, che inizia con il piglio giusto. Senza esito l'iniziativa dei granata, oggi in maglia bianca: campanile alto che si perde dalla parte opposta.

1' - Lecce in emergenza, come annunciato alla vigilia dal tecnico Liverani che sceglie subito Rispoli a destra in difesa e rilancia Riccardi dal primo minuto, complice l'indisponibilità di Meccariello. In panchina l'esperto Rossettini. A centrocampo e davanti tutto secondo i piani della nostra vigilia, con Falco dietro a due punte, in assetto spregiudicato. Anche Ventura non si tira indietro: tre punte con Lombardi terminale offensivo.