Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Su Telegram le istruzioni su COME VIOLENTARE E SGOZZARE MINORENNI: scatta l'indagine

Giovedì 28 Maggio 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Divulgazione di materiale pornografico minorile, adescamento di minori, minacce e diffamazione.

Su queste pesantissime ipotesi di reato indaga la Procura di Lecce che ha scoperto una rete di gruppi Telegram che inneggiavano alla violenza sulle donne, allo stupro, allo sgozzamento ed alla violenza più sadica ai danni di ragazzine leccesi ritratte in foto o in video pubblici o privati carpiti dai profili social delle ignare vittime. Al momento la Procura avrebbe individuato un solo indagato, amministratore di alcuni gruppi Telegram, un ragazzo leccese poco più che maggiorenne.

I gruppi, arrivati a centinaia di componenti, avevano come oggetto di dibattito tra gli utenti come violentare o sgozzare, uccidere e far soffrire le ragazzine via via ritratte nelle foto.

Una pratica squallida che avrebbe registrato una impennata nella fase di massima applicazione delle restrizioni per il coronavirus: con tante ore costretti a casa le menti perverse di questi esaltati si sarebbero "impegnate" maggiormente nell'intensificare l'attività del gruppo, tanto da arrivare all'attenzione delle forze dell'ordine.

I gruppi Telegram in questione sono stati già chiusi in via cautelare.